Benedetto XVI
Papa Benedetto XVI°

È di poche ore fa l’annuncio, da parte dello stesso Benedetto XVI, del proposito di lasciare il soglio pontificio. Con le ore 20 del 28 febbraio, difatti, Papa Ratzinger lascerà da vivo il  suo compito di guida della chiesa cattolica.
La notizia si è propagata alla velocità della luce, rimbalzando su  tutti i  mezzi di comunicazione  e diventando in breve La Notizia. Le prime pagine di tutti i giornali online, le televisioni satellitari, i social network: praticamente ovunque guardiate c’è lui: il 265 Papa di Santa Apostolica Chiesa di Roma, Benedetto XVI.

Sono nata ed ho trascorso gran parte della mia vita  a Roma, e quindi posso prevedere che  da oggi, sino alla conclusione del Conclave la città  eterna sarà travolta dagli eventi che riguardano lo Stato del  Vaticano. In più, in quest’occasione, il vecchio detto… Morto un Papa se ne fa un altro... Non ha ragion d’essere, visto che per eleggere il nuovo pontefice non si dovrà necessariamente attendere la tumulazione di quello che ha guidato la chiesa negli ultimi 7 anni e rotti.

Papa Benedetto XVI  lascia il soglio di Pietro
Papa Benedetto XVI lascia il soglio di Pietro

Il Papa uscente si trasferirà  invece, sembra, in quel di Castel Gandolfo, in attesa che per lui venga allestita una degna dimora all’interno del Convento delle Benedettine di clausura, sito in Vaticano.
Che dire? Una situazione di sicuro inusitata e curiosa, che qualcuno (come ad esempio Giuliano Ferrara) aveva persino prevista, ma che certo correrà nei commenti a lungo. Una circostanza che mi piace e, lo ammetto, mi spiazza.
Io, che ho a lungo studiato sia il Cattolicesimo, sia la politica del Vaticano, ho sempre considerato JosephRatzinger (l’ex-Prefetto  per la Dottrina della Fede, quell’istituzione che un tempo era la temutissima Santa Inquisizione) un campione che molto bene rappresentava il suo campo, un campo a me avverso. Un nemico però che non ricorreva né al carisma né alla falsa dolcezza di tanti suoi predecessori per guadagnare terreno, ma che semmai ricorreva alle sue capacità intellettuali, a una profonda conoscenza della teologia cattolica per contrastarmi. Ovviamente, per contrastare le idee che  io condivido con migliaia di persone.

Ratzinger e gli Esseni: un esempio di onestà intellettuale
Io, che mi definisco una persona agnostica, ho letto con interesse i suoi scritti, scoprendone nelle pieghe sorprese e prese di posizione senz’altro rivoluzionarie. Un esempio su tutte è quella relativa alla comunità di Qumran, quella degli Esseni. Per decenni, dalla scoperta dei cosiddetti Rotoli del Mar Morto, alcuni studiosi avevano trovato tra gli scritti di quella setta ebraica e la predicazione di Giovanni il Battista e del Profeta Yeshua (poi divenuto il Cristo del cattolicesimo) molte similitudini (forse troppe) al punto che qualcuno era arrivato a teorizzare un legame intellettuale tra questa setta ebraica e i fondatori del cristianesimo.

Benedetto XVIParliamo dei  decenni successivi agli anni Sessanta del secolo scorso.  A me è capitato di studiare questi temi, quando mi sono dedicata a raccogliere materiali per un’amica scrittrice, Marina Mayer, che li ha poi utilizzati per la stesura del suo romanzo esoterico (La Profezia della Stella). La chiesa di Roma ha  giudicato da sempre sia gli Esseni che i loro scritti come avulsi dalla cristianità e quindi dalle predicazioni di Cristo e Giovanni il Battista… Condannando senza mezzi termini chi esponeva tesi diverse. Personalmente sono più incline a vedere un forte collegamento (ed anche un  reciproco influsso) tra la predicazione cristiana (ovvero questa nuova interpretazione dell’ebraismo) e i settari di Qumran. Immaginate quindi il mio stupore quando leggendo il libro di Papa Bendetto XVI dedicato a Gesù di Nazareth lessi queste righe:

«Una casuale scoperta, negli anni successivi alla Seconda guerra mondiale, ha avviato a Qumran degli scavi e portato alla luce dei testi che da alcuni studiosi vengono collegati con un movimento più ampio, gli esseni, conosciuto precedentemente solo in base a fonti letterarie. Era un gruppo che si era staccato dal tempio erodiano e dal suo culto e aveva dato vita nel deserto della Giudea a comunità monastiche, ma anche a una convivenza di famiglie fondata sulla religione, e aveva costruito un ricco patrimonio di scritti e di rituali propri, in particolare anche con abluzioni liturgiche e preghiere comunitarie. Ci colpisce la devota serietà di questi scritti: sembra che Giovanni il Battista, ma forse anche Gesù e la sua famiglia, fossero vicini a questa comunità. In ogni caso i manoscritti di Qumran presentano molteplici punti di contatto con l’annuncio cristiano. Non è da escludere che Giovanni il Battista abbia vissuto per qualche tempo in questa comunità e abbia in parte ricevuto da essa la sua formazione religiosa (…)»   (tratto da: Joseph Ratzinger, Gesù di Nazaret, ed. Rizzoli, aprile 2007, pp. 33-34)

Ho voluto fare questo lungo esempio, proprio per dare concretezza al mio commento sulla figura e sullo Benedetto XVIspessore intellettuale di questo Pontefice che non ho mai giudicato un uomo mite (come già ho sentito definirlo), né un campione dei Diritti della persona, quali ad esempio i diritti delle persone omosessuali, o la necessità dell’uso del profilattico per contrastare la diffusione dell’A.I.D.S…

Il Papa e la Curia di Roma
Ma il limite del suo pontificato, forse, è dipeso più dalla sua età avanzata che non  dalle sue capacità intellettuali. Se avessimo avuto a capo della chiesa di Roma un Ratzinger cinquantenne probabilmente molte cose sarebbero potute andare diversamente.
Oltretutto, ora lo sappiamo, essere Papa non rende liberi, anzi…
Il dramma della chiesa di Roma, ormai è opinione diffusa, è nell’istituzione e nel funzionamento della corte che regna indiscussa aldilà del Tevere, nei palazzi del Vaticano e dintorni. Quella curia potente e politicizzata, incline alla corruzione e alla collusione, che non disdegna di strizzare l’occhio ai politici e a stabilire con loro patti di scambio.
Una curia che la decisione di Ratzinger ha oggi spiazzato, e che nelle prossime settimane dovrà tralasciare i suoi ozi per cercare di pilotare il voto del Concilio verso un cardinale che gli sia gradito, con buona pace dello Spirito Santo. Mesi fa si era sparsa la notizia che  un cardinale prevedeva per il pontefice una morte-pilotata. Io non mi ero stupita, ma semmai avevo considerato questa eventualità possibile. Il testardo cardinale tedesco non era certo un individuo molto manovrabile dalle potenze oscure residenti nei palazzi del Vaticano.
Ma voilà… l’ingegnoso teologo, prima che fosse troppo tardi, ha giocato d’anticipo, preparando loro una bella sorpresa.Cardinal Bertone
Già perché nelle sue intenzioni, che niente e nessuno hanno (o avranno) l’autorità di contrastare, il Papa-dimissionario resterà a gravitare (con la sua inusuale presenza) nella sfera dello Stato Vaticano, in un monastero dove si ritirerà a studiare e a pregare e da dove…
Non si era mai visto ed è davvero immaginabile quello che potrà accadere nei tenebrosi corridoi del palazzo apostolico, negli scantinati della biblioteca e dell’archivio vaticano. Quando a passeggio tra i rigogliosi giardini capiterà che i due Papi si incontreranno, e magari, scambieranno punti di vista, opinioni, progetti, interpretazioni dogmatiche. Entrambi illuminati dallo Spirito Santo (che non decade con l’abbandono della carica, noi immaginiamo)…

Siamo tutti, da poche settimane, riemersi dai timori diffusi per la conclusione del celebre calendario Maya, ma questo anno 2013 è iniziato con la più stupefacente delle novità: due Papi in Vaticano!
La storia millenaria del papato è ricca di scismi, di Papi e di Antipapa, ma nessuno avrebbe mai immaginato, credo, quanto si sta  preparando per la curia romana: non uno, bensì due Papi da domare, controllare, delimitare.
Già perché mentre uno parlerà dal balcone del suo studio ogni domenica, e dalla sala nervi ogni mercoledì, l’altro (quello per così dire in esubero) sarà libero di scrivere e, magari, anche di twittare il suo pensiero…
Eminenzeeee, cardinal Ruini, Bagnasco e Bertone, cardinal Sodano… tempi cupi vi attendonooooo! salta
Ed era ora…
Flami

Annunci